barbie-mutazioni
mutazioni-sudore
Eventi e spettacoli su mutazioni, seduzioni, ossessioni del corpo femminile nel Terzo Millennio.
Riflettendo su un tema di estrema attualità torna con una nuova iniziativa il team femminile di Teatro CARGO che dall’8 al 24 maggio organizza a Genova “Mutazioni – Festival del Corpo Femminile”, spettacoli, conferenze ed eventi intorno a mutazioni, ossessioni e seduzioni del corpo femminile nel Terzo Millennio.
Il festival rappresenta la seconda edizione di un appuntamento che di anno in anno si prefigge di approfondire temi scottanti e complessi della società contemporanea. Lo scorso anno CARGO ha organizzato il Festival “Collasso Energetico” che ha trattato l’emergenza energetica mondiale, coinvolgendo un pubblico vasto ed eterogeneo.
“Mutazioni”, su progetto di Laura Sicignano, attraverso spettacoli teatrali, tavole rotonde, laboratori, feste, presentazioni di libri, visite guidate alla città, analizza il mutato rapporto della donna con il suo corpo.
I temi sono molteplici e complessi: l’ossessione per le diete e la ginnastica, la chirurgia estetica, le malattie del comportamento alimentare, i miti della perfezione fisica e dell’eterna giovinezza, il nuovo rapporto con la maternità, oggi non più meta imprescindibile nella vita della donna eppure traguardo che, sempre più spesso, grazie alle scoperte scientifiche, supera i limiti dell’umanamente possibile.
In “Mutazioni” si parlerà di libertà femminile e del corpo finalmente liberato, ma anche della violenza crescente sulle donne, non trascurando i temi del desiderio, della pornografia e della prostituzione, desiderio maschile per il corpo della donna e desiderio femminile, argomento fino ad ieri tabù. Il corpo politico ed il corpo femminile nei mass media, donne kamikaze e donne-cover, la riscoperta dell’intimità nell’era multimediale e il corpo femminile nelle principali religioni monoteiste, il rapporto corpo-felicità sono tra le materie trattate nelle conferenze.
I diversi codici comunicativi di cui ci si avvale in “Mutazioni” consentono che i vari argomenti, anche quelli più seri, possano essere trattati sia in modo scientifico e puntuale con l’intervento di esperti, ma anche seguendo modalità più lievi e divertenti, dagli spettacoli teatrali alle feste ed eventi a tema.
Il festival si apre l’8 maggio al Teatro CARGO con la prima nazionale del nuovo spettacolo “Sudore”, che racconta l’ossessione tutta contemporanea delle donne verso il mito della perfezione fisica. Si prosegue poi in centro città, tra i più bei palazzi e piazze genovesi, da Palazzo Ducale alla Civica Biblioteca Berio, da piazza De Ferrari, passando per il Teatro della Tosse e l’Altrove, ed i tipici vicoli del centro storico.
Tra gli illustri ospiti che giungono a Genova per il Festival vi sono la sociologa Barbara Duden, i giornalisti Enrico Ghezzi, Ritanna Armeni, Lea Melandri, Farian Sabahi, Monica Lanfranco, Nicoletta Carbone, Erika della Casa, Carla Reschia e Stefanella Campana, lo scrittore e tearapeuta Willy Pasini, le studiose e scrittrici Barbara Spinelli, Luisa Muraro e Rossella Ghigi, la teologa Stella Morra, i medici Paola Anserini, Francesco Filippi, Cristina Foppiani, Samir Sukkar e Paolo Morselli.
Dopo “Sudore”, gli spettacoli teatrali proposti sono: “Quasi perfetta”, dedicato al tema dell’anoressia; “Moana Porno Revolution”, uno sguardo nuovo sulla vita della nota pornostar genovese, “Nati in casa”, straordinario racconto di tempi e ruoli femminili del passato, “Carne”, performance di una compagnia brasiliana sul corpo femminile, “Bella Tutta” – I miei grassi giorni felici”, anteprima nazionale dello spettacolo che, protagonista una ragazza vivace, irriverente e sensuale, si chiede se è sempre necessario perdere peso, “La Cagna”, storia di un isolamento femminile, imposto o volontario, perché qualcosa non è riuscito come gli altri si aspettavano da lei. “Swing and Burlesque Night”, celebra il new-burlesque, forma di spettacolo estremamente raffinata, ironica e garbatamente dissacratoria, cui prende parte anche Eve La Plume, che porta in scena in chiave ironica e sensuale l’arte della seduzione.
A corollario della manifestazione “Tour delle case chiuse”, visita guidata nel cuore antico della città.
Nel corso del Festival vengono presentati alcuni libri a tema, con la presenza dell’autore, tra i quali Al mercato della felicità. La forza irrinunciabile del desiderio di Luisa Muraro, edito da Mondadori.
Oltre ai laboratori teatrali, dedicati ad adulti e bambini, un ciclo cinematografico presenta film che sviscerano parte degli argomenti trattati ed una grande festa organizzata dopo la recita di SUDORE del 14 maggio al TEATRO DELLA TOSSE con musica e video.

2009

Direzione Laura Sicignano
Consulenza artistica Alessandra Vannucci
Realizzato con contributo di: Regione Liguria, Provincia di Genova, Fondazione Carige, Compagnia di San Paolo
In collaborazione e con patrocinio di: Comune di Genova
Sponsor: Elsag Datamat, Casa di Cura Villa Montallegro, Columbus Sea Hotel, Soho Restaurant and Fish Work, Terme di Genova, Carto. Pi
Partners: AMT Genova, Associazione Giuristi Democratici, Associazione Teologhe Italiane, Arci Liguria, Centro Culturale Primo Levi, Itinera, Mondadori Editore, Effetto Notte, Marea, Libera Università delle Donne, Club Amici del Cinema, Libreria Mondadori Retail Genova.
Media Partner: Grazia

Dicono di noi

``Corpo politico e femminile nei mass media, donne kamikaze e donne cover``