Teatro Cargo. 1994-2017

Autore:

Laura Sicignano

Anno:

2018

Editore:

Sagep Editore

Fuori dal centro, fuori dagli schemi

“La presunzione, le sbandate e il privilegio di creare un teatro dal nulla. Lo racconto dal mio punto di vista perchésono stati 23 anni di vita, giovinezza, ribellione, libertà”

Laura Sicignano

Dal 1994 al 2017 a Genova ènato e cresciuto un teatro anomalo e indipendente che ha dato vita a spettacoli ed esperienze pilota uniche e irripetibili. E’stato fondato da un gruppo di donne ed èstato sempre ad alta percentuale femminile. Il Teatro Cargo dopo anni di vita raminga, si insedia a Voltri, periferia genovese, dove apre due sale: la prima in un ex cantiere navale sulla spiaggia; la seconda èil piùantico teatro storico ligure, nella Villa Duchessa di Galliera. Mentre continua a produrre spettacoli che girano l’Italia e l’Europa, il Cargo mantiene salde le radici nel territorio, dove forma un pubblico che prima non c’era, coinvolgendo spettatori dai 3 anni in su. Produce spettacoli memorabili per l’identitàcittadina come DONNE IN GUERRA, a bordo del treno storico Genova Casella, o PARTENZE  sulla Gru Maestrale. Coinvolge centinaia di artisti, spesso giovani, prediligendo storie di donne e di memoria, di eroi dimenticati e viaggiatori intercontinentali di oggi e di ieri. Lungo i rocamboleschi anni della sua storia, Teatro Cargo resta fuori dagli schemi, sfugge alle etichette e non si omologa a nulla.

Laura Sicignano, la fondatrice, racconta la storia in prima persona, intrecciando la propria esperienza privata, il ritratto di una generazione e di una cittàalla vita effimera e avventurosa di un teatro di frontiera.